fbpx

Tutte le componenti dell’edificio a contatto con gli agenti atmosferici, oppure realizzate a copertura di spazi aperti, piuttosto che realizzati contro terra, verranno idoneamente impermeabilizzate mediante l’impiego di guaine bituminose, saldate a fiamma, previa stesura di apposito primer per migliorare l’aderenza. Molto importante è la garanzia che il costruttore rilascia sulle impermeabilizzazioni che dura 10 anni dalla fine della costruzione.
Composizione muratura perimetrale esterna
La muratura perimetrale viene concepita con lo scopo di avere massimo potere di abbattimento termico ed acustico, pertanto la sua composizione sarà così realizzata:

1 – doppia lastra di gesso rivestito di sp. 1.25 cm;
2 – isolamento in lana di vetro sp. 5 cm;
3 – rinzaffo in malta di cemento sp.1 cm;
4 – blocco in laterizio alveolato sp. 25 cm;
5 – rivestimento in pannelli di Isover clima 34
della Saint-Gobain;
6 – intonaco e rivestimento plastico sp.0.5 cm.

Riferendoci al materiale dell’isolamento dall’esterno, andremo ad analizzare
l’Isover Clima34 G3, pannello in lana di vetro G3 ad alta densità, idrorepellente, trattato con resina termoindurente a base di componenti organici e vegetali.
Esso ha come impiego prevalente, l’isolamento termico e acustico dall’esterno
di pareti e solai (isolamento a cappotto).

Vantaggi dell’isolamento termico e acustico dall’esterno:
• Isolamento termico;
• Traspirabilità al vapore acqueo;
• Isolamento acustico;
• Adattabilità;
• Stabilità dimensionale e durata nel tempo;
• Resistenza agli urti;
• Protezione dal fuoco;
• Ecosostenibilità.

Rappresenta la soluzione per pareti perimetrali, l’isolamento a cappotto permette di migliorare il comfort interno grazie a suoi numerosi benefici. Il sistema a cappotto isola termicamente l’intero edificio evitando ponti termici e la dispersione del calore, favorendo un miglior controllo delle temperature interne, la riduzione dei consumi energetici e favorendo la traspirazione dell’edificio evitando così la formazioni di condensa di vapore acqueo, di macchie e di muffe. Il cappotto in lana di vetro permette un isolamento acustico dai rumori aerei e protegge dal fuoco l’edificio.

Come più volte menzionato, viene prestata particolare attenzione al comfort delle unità abitative, pertanto lo studio delle caratteristiche acustiche piuttosto che termiche riveste un ruolo di massima rilevanza sia per quanto riguarda la progettazione che l’esecuzione. Pertanto vengono adoperati accorgimenti e materiai tali che rendono molto elevata la performance dell’intero involucro, riuscendo quindi a generare contemporaneamente un risparmio di tipo economico, essendo elevate le prestazioni di tenuta energetiche, oltre che chiaramente di comfort acustico. Anche internamente si ricercano le stesse caratteristiche, quindi come già argomentato sopra lo strato di lana di roccia contenuto nei tavolati, oltre che le stesse lastre in gesso rivestito garantiscono un forte abbattimento sia termico che acustico, migliorando le caratteristiche di comfort interno degli alloggi. La medesima cura viene adottata per portare lo stesso grado di comfort da piano a piano, dell’intero edificio, interponendo una serie di strati di separazione tra le varie componenti del pacchetto del pavimento, come visibile nella sezione qui di fianco, si riescono a garantire spiccate prestazioni di isolamento.

Tutte queste precauzioni danno come risultato la massima resa energetica dell’alloggio e la minima spesa economica, riducendo appunto i costi dovuti alla parte energetica.